Notizie

Il teatro Mimmo Cándito a Crescentino

17 Luglio, 2019

Il Consiglio Comunale di Crescentino del 16 luglio ha deliberato all’unanimità di intitolare a Mimmo Cándito il teatro settecentesco restaurato nel 2014 dopo 104 anni di chiusura. Marinella Venegoni ha ringraziato al termine del Consiglio il neo-sindaco Vittorio Ferrero.

Il premio Mimmo Cándito pensa ai giovani e finanzia un progetto di reportage

2 Luglio, 2019

Nello spirito che animava il reporter e scrittore, l’Associazione Mimmo Càndito ha pensato, oltre che al progetto più tradizionale di premio “Opera di inchiesta”, a un secondo riconoscimento “Progetto di inchiesta” pensando a quanti vorrebbero fare reportage fra i collaboratori, pubblicisti, free lance, blogger, titolari e Allievi di Master in giornalismo in cerca di occupazione. Si concorre inviando appunto un progetto di reportage, con la specificazione dell’argomento, luogo o luoghi d’inchiesta, itinerari e mezzi di trAsporto. Il preventivo di spesa non dovrà superare i 3000 euro per quanto riguarda l’impegno del Premio. 

Il reportage verrà pubblicato in evidenza sul sito www.premiomimmocàndito.org. L’autore sarà comunque libero di diffondere il suo lavoro citando in calce il premioAllo stesso sito occorre fare riferimento per tutte le informazioni utili (anche per l’opera d’inchiesta, naturalmente).

Il teatro Comunale di Crescentino intitolato a Mimmo Cándito

17 Giugno, 2019

Crescentino è il paese Natale di Marinella, la moglie di Mimmo. L’altra sera, nella prima seduta del Consiglio Comunale dopo le elezioni del 26 maggio, il neo-Sindaco Vittorio Ferrero ha annunciato che il teatro all’interno del palazzo Comunale sarà intitolato a Mimmo Càndito: “Ritengo doveroso che Crescentino tributi al nostro Mimmo un segno di tangibile memoria e riconoscenza per la sua spiccata umanità e riconosciuta professionalità”, ha detto.

Il teatro civico era stato Inaugurato nei primi anni del ‘700, chiuso nel 1904 e restaurato nel 2014 dopo 110 anni durante i quali era diventato una polverosa soffitta e depredato dei deliziosi pannelli verde/oro che lo adornavano.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.

L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.