Notizie

Il Piccolo Teatro di Crescentino intitolato a Mimmo

14 Febbraio, 2020

Di Laura Di Caro – da “La Stampa” del 12 febbraio 2020.

Il Piccolo Teatro di Crescentino intitolato al reporter Mimmo Càndito: c’è anche l’ok del prefetto

Il prefetto di Vercelli ha autorizzato l’intitolazione del Piccolo Teatro del palazzo comunale di Crescentino al reporter di guerra Mimmo Càndito. La sala teatrale, situata all’ultimo piano del municipio, ristrutturata durante il mandato della moglie e giornalista de La Stampa, Marinella Venegoni, oggi location di eventi culturali, porterà il nome di Càndito, giornalista del nostro quotidiano, reporter di guerra e stimato professore universitario, scomparso dopo una lunga lotta contro la malattia il 3 marzo del 2018. 

Nel luglio scorso, il Consiglio comunale guidato da Vittorio Ferrero aveva approvato all’unanimità l’intitolazione. Ed era partito l’iter per ottenere il decreto prefettizio. «Càndito ha sempre avuto Crescentino nel cuore – ha commentato Ferrero – e il suo legame e affetto per questa città sono innegabili e ricchi di testimonianze e ricordi:  renderemo nota la data della cerimonia ufficiale di intitolazione, potrebbe coincidere con l’inaugurazione dei lavori di ristrutturazione del palazzo comunale.

“Con la guerra negli occhi”

10 Gennaio, 2020

Una mostra di fotografie di Mimmo girerà per i licei italiani

Sarà presto resa nota la data di inaugurazione di una mostra di fotografie di Mimmo Cándito, fortemente voluta dal prof. Maurizio Carandini per Cestingeo, Centro Studi Internazionali di Geopolitica. La mostra, che nei prossimi mesi girerà per alcuni licei italiani, farà scoprire un risvolto inedito delle multiformi passioni di Mimmo, quella per la fotografia. Una passione privata ma sempre presente, al punto che il reporter di guerra portava sempre con sé una macchina fotografica in tutti i luoghi che visitava per lavoro.

La mostra s’intitolerà “Con la guerra negli occhi” e svelerà ancora una volta l’umanità di Mimmo e la drammaticità delle situazioni che hanno costituito il bagaglio della sua professione. Una vera sorpresa.

Prosegue intanto l’attività dell’Associazione “Premio Mimmo Cándito-Giornalismo a testa alta”, del quale sarà reso noto il bando durante il Salone del Libro di Torino.

Prosegue anche il crowdfunding per finanziare il premio destinato a giornalisti che si ispirino ai valori fondanti che hanno fatto del prof. Càndito un inviato indimenticabile. Visitatelo e fatelo conoscere ai suoi estimatori: www.retedeldono.it/premio-mimmo-càndito.

Una grande anima

4 Gennaio, 2020

Dal Blog di uno degli ultimi studenti di Mimmo, una riflessione sul giornalismo (e sul professore: “Una grande anima”).

Alessandro Villano

Sono stato uno studente del professore Mimmo Càndito, uno degli ultimi, uno di quelli che gli ha rotto le scatole fino all’ultimo per avere l’opportunità di sostenere un esame con lui. A distanza di mesi ripenso a quei giorni, a quanto magari siamo stati impertinenti e poco delicati.

(altro…)

la I Edizione

25 Novembre, 2019

Lo scorso 15 novembre  si sono chiuse le iscrizioni alla prima edizione del bando Premio Mimmo Càndito per un Giornalismo a Testa Alta. Numerose sono state le iscrizioni alle due sezioni che abbiamo deciso di premiare: 16 progetti di inchiesta e 14 opere di inchiesta, suddivise quasi in egual misura fra donne e uomini.

L’Associazione ha scelto la data del 3 marzo prossimo, nel secondo anniversario  della scomparsa di Mimmo, per comunicare i nomi dei finalisti, la data e il luogo della premiazione.

Vi invitiamo a consultare questo sito per comunicazioni ed aggiornamenti.

Chiusura iscrizioni

16 Novembre, 2019

Le iscrizioni alla prima edizione del Premio Mimmo Cándito sono chiuse.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.

L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.