Donazioni

#MimmoATestaAlta

Dopo la scomparsa di Mimmo Cándito, colleghi, amici e familiari desiderano ricordarlo istituendo un premio giornalistico a suo nome. Non una mera commemorazione, ma un progetto che favorisca, sostenga  ed incoraggi di anno in anno i professionisti della comunicazione ad operare secondo il suo esempio.
Grande reporter di guerra, esperto commentatore di politica internazionale, Mimmo Cándito ha raccontato conflitti in ogni angolo del mondo, attraverso un giornalismo di inchiesta serio, indipendente ed intellettualmente onesto.
I testi che concorreranno al Premio, rispondenti a questo modello di professionalità e di contenuti, verranno valutati in una prima fase da esperti del settore e successivamente da una Giuria di promotori e garanti (rinnovata di anno in anno) che decreterà i vincitori.
Questa impresa – in un momento nel quale lo stesso ruolo del giornalismo viene messo in discussione – necessita del nostro impegno e soprattutto del Tuo contributo.

Per fare la tua donazione clicca questo link.

Chi donerà 100 euro o oltre, riceverà un abbonamento annuale in pdf de L’Indice dei Libri del Mese, di cui Mimmo è stato Direttore dal 2001.

#MimmoATestaAlta
Grazie.

Sono promotori e hanno aderito a questa campagna:

Marinella Venegoni, Domenico Affinito, Fabrizio Assandri, Remo Bassetti, Francesco Battistini, Claudia Bergia, Lorenzo Bianchi, Luciano Borghesan, Giovanna Boursier, Anna Bravo, Dario Buzzolan, Giuseppe Cándito, Paola Caramella, Maurizio Carandini, Franco Carrer, Giovanni Cerruti, Alessandra Comazzi, Vittorio Dell’Uva, Franco Di Mare, Antonio Ferrari, Raffaele Fiengo, Mara Filippi Morrione, Marco Francalanci, Maria Gianniti, Giuseppe Giulietti, Lucia Goracci, Giovanna Lio, Enzo Marzo, Anna Masera, Gian Giacomo Migone, Claudio Monici, Mario Montalcini, Luigi Offeddu, Vittorio Pasteris, Giovanni Porzio, Domenico Quirico, Alberto Simoni, Gabriella Simoni, Marino Sinibaldi, Alberto Sinigaglia, Maria Elena Spagnolo, Stefano Tallia, Lorenzo Tondo, Ugo Tramballi, Marina Verna.